Ciao! Ecco finalmente i gnocchetti sardi con pesto di cavolo nero! E dico finalmente perchè purtroppo le foglie di cavolo nero sono estremamente stagionali, quindi questo è l’unico periodo dell’anno per poter creare questa ricetta, anche se è comunque possibile surgelare il pesto.

Anche questa, come le altre che troverete sul mio blog è una ricetta reale. Nessun cibo è stato maltrattato durante l’impiattamento, come potete ben notare. L’impiattamento è avvenuto spontaneamente a partire dal tegame. Qui puoi trovare un mio secondo piatto che ben si accompagna con questo primo piatto gustoso.

Oltretutto il cibo fotografato è poi stato mangiato. Ecco di seguito la ricetta se vuoi provare questo sapore molto invernale:

INGREDIENTI

cavolo nero

Mandorle

Aglio

Formaggio almeno grana padano, sennò parmigiano o pecorino

Sale

Olio di oliva superbuono

ATTREZZATURE

Io uso il un Robot Bosch da anni con successo per i pesti, sì non si dovrebbe perché il pesto dovrebbe appunto essere pestato in un mortaio ma dovevo preparare pranzo, non fare l’alchimista.

INDICAZIONI

Mettere nel contenitore in plastica del Robot Bosch con le lame in acciaio le foglie di cavolo nero ben lavate, le mandorle pelate, l’aglio il sale se volete e iniziate a frullare il tutto. Se non aggiungete abbastanza olio non si miscelerà nulla. Per i quantitativi vedete voi come vi piace, io di solito per cinque o sei foglione di cavolo metto due spicchi di aglio, mezzo cucchiaino da caffè di sale, 2 etti di mandorle e 100 grammi di formaggio ma ciò non vieta di variare le proporzioni.

Intanto che la pasta si cuoce nella sua acqua di cottura scaldo il pesto in un tegame antiaderente e aggiungo un cucchiaio o due di acqua della pasta. Poi scolo e mescolo il tutto.

Sopra aggiungo pepe nero, io ne uso tanto, e un po’ di formaggio grattuggiato.

La foto è stata scattata con una Canon 6d e un obiettivo 50 mm macro f 2.5

Buon Appetito!

Commenti