Il progetto che abbiamo creato si rivolge a famiglie e educatori dell’infanzia dai primi anni di vita sino all’adolescenza.

È disponibile su Amazon nella versione Kindle ( gratis con kindle unlimited o a pagamento), cartaceo (acquistabile anche con Carta Docente) oppure direttamente con fattura dalle creatrici.

La scrittrice e l’illustratrice si sono conosciute in ambito lavorativo, sono entrambe Medici Veterinari e agenti di commercio nel settore farmaceutico.

Sono diventate subito amiche anche se mai più avrebbero immaginato di cominciare a collaborare in maniera stretta in altri settori.

Raffaella Straneo: scrittrice

Sara Ricci: illustratrice

Sara ama disegnare e fotografare, è una vera artista.

Raffaella è una gran chiacchierona a cui piace raccontare favole e ha una fervida immaginazione.

Il progetto descritto dalle creatrici, voce narrante di Raffaella

I nostri  figli hanno frequentato il nido, ed è stata un’esperienza che li ha fatti crescere e arricchiti parecchio, per ringraziare le fantastiche maestre del nido, io Raffaella, avevo scritto una breve storiella.

Parlando fra noi di quest’aneddoto, Sara mi dice: “ perché non scriviamo un libretto con questa storia? Io la illustro e tu l’adatti alle nuove idee che hai”.

Il progetto ha subito una evoluzione durante il suo sviluppo data anche dal fatto che Sara ha insegnato anni fa nelle scuole primarie e abbiamo considerato che la reale crescita continua fino almeno all’inizio dell’adolescenza.

 Da questa iniziale idea si sono aggiunti altri libri in produzione, oltre ai 5 del progetto, che seguiranno il naturale sviluppo dell’età evolutiva.

Con noi detto e fatto sono la stessa cosa, chiaramente non ho più ritrovato la storiella per cui quello che ricordavo della trama l’ho usato come traccia per creare “Giro Girotondo” che é in questo momento giá pubblicato in occasione del Natale.

L’idea era di raccontare un’avventura costruendola con tante piccole storielle, che potevano essere lette sia dai genitori che dalle insegnanti ai bambini, portando alla luce valori positivi.

Il Girotondo parla di inclusione, di tutti, in ambito divertente e un po’ buffo, é adatto a bimbi sicuramente inizialmente fino alle elementari perché ha una trama conduttrice articolata, ma anche ai più piccini supportati dai genitori perché i disegni raccontano la storia.

Volevamo creare insomma quello che fosse un libro di “famiglia” e per famiglia intendendo anche una classe o un gruppo scolastico.

Il nostro libricino è diventato un librone, anzi per la verità ha dato vita a una collana che, nei libri in uscita, tratterà più argomenti della vita.

Mentre scrivevamo e disegnavamo abbiamo pensato all’importanza per il bambino, soprattutto, di conoscere i personaggi secondari, animali, che troverà nel primo libro dei grandi libri. 

Il bambino, in questo modalità letteraria, si trova in un libro con molte pagine, ma non in un ambiente a lui sconosciuto e questo evita il senso di smarrimento che alcuni bambini possono avere nei confronti di libri educativi.

Sono nati così :

DAN IL PROCIONE

POLDO IL RICCIO

PETER IL GUFO 

ROD LA TALPA 

E il primo dei Grandi Libri: Giro Girotondo Salva il mondo

Questo primo kit di 5 libri è adatto sino alla seconda classe della scuola primaria sia per l’utilizzo scolastico in ambito di educazione civica che per l’utilizzo in famiglia.

Nei primi quattro piccoli libretti di presentazione degli animali, ci siamo descritte e raffigurate per dare al bambino una visione di realtà della creazione di quello che ha in mano. Esistono una scrittrice e una illustratrice visibili e contattabili. La consegna in alcune scuole primarie é stata fatta direttamente a mano e, per il bambino, vedere chi ha creato il suo libro é un momento emozionante. Lo scopo di questo estremo realismo é dare al bambino delle certezze di guida umane distaccandolo, in parte, in quel momento, dalle false immagini social, smartphone, televisive.

Per i bambini ancora non in grado di leggere o in età prescolare, l’utilizzo delle immagini disegnate è fondamentale.

Per ottenere il massimo dal progetto, l’educatore o famigliare, deve possedere la Conoscenza completa del libretto che intenderà far interiorizzare al bambino. 

Basandosi sugli spunti dati dal bambino in crescita, in questo modo, potrà indirizzare la lettura o l’osservazione delle immagini con uno scopo funzionale in quella fase.

Di seguito sono descritti alcuni esempi nei quali applicare i libri. 

Gli spunti ed esempi sono da intendere ovviamente parziali e solo per capire come approcciare il progetto. Saranno poi le “coincidenze comportamentali” o esperienza del bambino a suggerire all’adulto quale parte del progetto sia più adatta in quel momento.

Il bambino in questo modo diventa educatore del suo percorso, dando lo spunto all’educatore per la migliore strada da seguire.

Come già detto la centralità del progetto educativo prevede che l’adulto osservi i comportamenti o ascolti il bambino e conosca molto bene i libri che userà per l’aiuto di crescita.

Certamente il kit può essere utilizzato anche come lettura leggera e divertente se interpretata come favola. 

I bambini protagonisti dei libri cresceranno durante il progetto, come succede nella realtà, per aumentare l’identificazione del bambino con la sua linea di crescita.

Nei primi libretti il bambino tende a identificarsi con gli animaletti dei personaggi secondari per poi acquisire più competenze e riconoscersi nei personaggi umani che come lui crescono.

Nel processo di crescita dei bambini del libro, questi bambini vivono storie fantasy in cui parlano e interagiscono spesso con animali e si spostano nello spazio, uscendo anche dalla scuola, entrando nella loro vita vera. Il fatto in sé provoca l’identificazione del bambino in alcuni passaggi dei libri che troverà più simili al suo vissuto, in una chiave comunque di favola, sino ad accompagnarlo a giovane adulto.

Da questa idea ne sono nate altre, compreso il creare storie per eventi familiari o occasioni particolari su commissione. Il lavoro è in continua evoluzione.

Raffaella e Sara

mail: estraneariccia@gmail.com

Cell:

Raffaella 3483928004

Sara 3382739636

I libri:Chiavi di lettura e spunti

Abbiamo scritto questi libri perché possano essere usati in più modi e a seconda della necessità.

Possono essere letti in leggerezza in casa, e raccontano storie brevi o lunghe che possono far sorridere.

Possono essere letti usando i vari spunti facendo riflettere e stimolando il bambino a vedere le cose da più punti di vista.

Di seguito una piccola guida per iniziare a usarli al meglio. Ogni insegnante, educatore, genitore troverà, nel quotidiano, in aggiunta a questi spunti, idee personali di utilizzo basandosi sulla conoscenza del bambino che approccia.

Dan il procione:

  1. È un orsetto lavatore per cui un atteggiamento che per altri è maniacale per lui non lo è.

Quante volte ci fermiamo a giudicare o ridere di un’apparenza senza vedere cosa c’è dietro.

  1. Ha avuto un grave lutto in famiglia, la perdita di una figura di riferimento, il padre. È stata la famiglia a fornire la forza per superare il momento. Il dolore poteva distruggere ma è stata l’unione della famiglia a dare lo stimolo e la forza per riprendersi. Il valore della famiglia
  2. Il senso di responsabilità verso i familiari è positivo, la capacità di assumersi responsabilità, molto positiva.
  3. Capacità di ascolto. Dan non ha capacità di ascolto, questo è molto negativo. Probabilmente di fondo ha un senso di insicurezza che lo rende più autoritario e poco disposto all’ascolto e questo non aiuta la comunicazione

Poldo il riccio:

Il riccio è un animale schivo un po’ timido 

  1. La paura e la rabbia lo rendono aggressivo. Bisogno fare attenzione a quando si provoca un persona perché non si sa cosa può scatenare una reazione.
  2. Non tutte le persone che reagiscono male e sbagliano sono cattive, bisogna capire cosa spinge una persona a reagire.
  3. Anche chi sbaglia può scusarsi e cambiare in meglio e diventare buono, bisogna sempre mettersi nei panni degli altri.
  4. I bulli non piacciono mai.
  5. Bisogna rispettare la natura e fare attenzione a non danneggiarla.

Peter il gufo:

  1. Un animale tenuto in cattività difficilmente può essere liberato, potrebbe non essere in grado di nutrirsi, diventare pericoloso o farsi male e soffrire. Allo stesso modo non bisogna forzare un animale alla cattività, potrebbe non adattarsi e morirne. Rispettiamo la natura.
  2. Il valore dell’amicizia. L’amicizia può aiutare a superare i momenti difficili e aiutarti a trovare la tua strada.
  3. L’importanza della lettura, leggere ti apre la mente, ti insegna molte cose e te ne fa capire molte altre, migliora la tua capacità di comunicare col mondo intorno.
  4. Imparare a condividere quello che si sa, se io so una cosa e te la insegno e tu sai una cosa e me la insegni, entrambi sappiamo due cose.
  5. Spesso l’aspetto di una persona ci influenza e perdiamo la sostanza. Il gufo è bellissimo, ma la sua ricchezza è interiore, guardandolo esteriormente  vediamo solo una piccola parte di lui.

Rod la talpa:

Rod la talpa è quello che dà più insegnamenti in una storia apparentemente semplice.

  1. Non giudicare nessuno dalle apparenze, Rod è enorme ma buonissimo.
  2. La gentilezza fa star bene e a proprio agio le persone che la ricevono e le ben dispone verso di te.
  3. Giocare unisce e fa superare le diversità.
  4. Ognuno piccolo o grande può contribuire ad un obiettivo per le capacità che ha.

Ogni libro si presta a più spunti e la base è proprio quella di insegnare ad ogni bambino, attraverso le favole, che il mondo è fatto da molte persone diverse, ognuno ha una storia da raccontare, ci sono pericoli, ci sono opportunità, ci si può fermare all’apparenza o vedere le cose da tanti punti diversi.

Ogni animaletto dà più spunti e sicuramente ogni bambino coglierà un aspetto diverso da quello che ci aspettiamo, secondo il suo vissuto.

I nostri libri non hanno le pagine numerate, per aiutare i bimbi, su richiesta di una maestra, a trovare una pagina in base alla descrizione dell’immagine fatta dalla maestra con colori e forme, sfogliando le pagine, memorizzandone la progressione, questo per stimolare la mente all’ascolto attivo, all’osservazione e alla comprensione dello spazio e del testo.

Questi concetti saranno ripresi e ampliati nei libri della collana il girotondo.

Grazie 

Raffaella e Sara

Se vuoi contattarci:

estraneariccia@gmail.com

Qui l’articolo su Behance https://www.behance.net/gallery/179137241/Il-Girotondo

Commenti